Carnagioni mosaico: L’illustrazione e lo studio dell’uso del colore nei vari periodi della storia dell’arte partendo dal mosaico è chiarificatore.
I Romani e Bizantini sopratutto conoscevano bene l’uso delle tinte neutre per le ombre.
Stesse tonalità allo stesso modo si ritrovano utilizzate in modo diverso e personale sia in (Michelangelo)che in Derain.
Ora si riconoscono di conseguenza le gradazioni strane, d’ora in poi si deve leggere la pittura figurativa certamente in modo diverso e consapevole.
Le carnagioni mosaico devono essere affiancate almeno da lastre di due gradazioni in sostanza una + gialla + una tinte neutre.
Tutte le gradazioni sono un arricchimento sicuramente indispensabile specie nelle lavorazioni moderne.

Si vede solo ciò che si conosce!

Pin It on Pinterest

Share This